Cass.-Ord. 10711 05/06/20 – Accertamenti ‘bancari’ applicabili anche alle persone fisiche

Ordinanza del 05/06/2020 n. 10711 – Corte di Cassazione – Sezione/Collegio 5

L’articolo 32, comma 1, n. 2,del DPR 600/1973 non e’ riferibile ai soli titolari di reddito di impresa o di reddito di lavoro autonomo, ma si estende alla generalita’ dei contribuenti come e’ reso palese dal richiamo, operato dal citato articolo 32, anche al medesimo D.P.R., articolo 38, riguardante l’accertamento del reddito complessivo delle persone fisiche (attinente ad ogni tipologia di reddito di cui esse siano titolari);

Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Ordinanza del 05/06/2020 n. 10711 – Corte di Cassazione – Sezione/Collegio 5

intitolazione:

Accertamento – Irpef, Irap e Iva – Presunzione di maggior reddito — Applicabilità a tutti i contribuenti.

 

Massima (a cura del Ce.R.D.E.F.) – La presunzione (relativa) della disponibilità di maggior reddito, desumibile dalle risultanze dei conti bancari a norma dell’art. 32, primo comma, n. 2, del d.P.R. n. 600 del 1973, non è riferibile ai soli titolari di reddito di impresa o di reddito di lavoro autonomo, ma si estende alla generalità dei contribuenti come è reso palese dal richiamo, operato dal citato art. 32, anche all’art. 38 del medesimo d.P.R., riguardante l’accertamento del reddito complessivo delle persone fisiche.

Il testo , fonte CERDEF.

Per segnalazioni o richieste compilate il modulo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Cass.-Ord. 10711 05/06/20 – Accertamenti ‘bancari’ applicabili anche alle persone fisiche”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *