Imposta di registro. Agev. Prima casa. Decorrenza dei 18 mesi, atto di conferma irrilevante.

Imposta di registro – Agevolazioni prima casa – Condizioni – Trasferimento residenza – Decorrenza – Atto di conferma ai soli fini della pubblicità immobiliare – Irrilevanza

Descrizione

Ordinanza del 16/07/2020 n. 15181 – Corte di Cassazione – Sezione/Collegio 5

Stralcio massima CERDEF.

“In tema di imposta di registro per la fruizione dei benefici cd. prima casa è previsto che il compratore trasferisca la residenza, rilevante ai fini del godimento dell’agevolazione, entro il termine di diciotto mesi dall’acquisto. Tale termine decorre dalla cessione, cioè dal trasferimento della proprietà del bene immobile, che si ha anche con una scrittura privata registrata. Non è rilevante L’atto di conferma dell’originario atto di trasferimento immobiliare (scrittura privata registrata) ‘.

LEGGI TUTTO

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Imposta di registro. Agev. Prima casa. Decorrenza dei 18 mesi, atto di conferma irrilevante.”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *